Elenchi delle parti del corpo di farfalle, pupe, bruchi e uova.

Farfalla

  1. Antenne: I due organi sensoriali situati sulla testa della farfalla, utilizzati per percepire il tatto, l’olfatto e il gusto.
  2. Occhi composti: I grandi occhi situati sulla testa della farfalla, utilizzati per vedere e rilevare i movimenti.
  3. Proboscide: L’apparato boccale lungo e tubolare situato sulla testa della farfalla, utilizzato per bere nettare e altri liquidi.
  4. Torace: il segmento centrale del corpo della farfalla, che contiene i muscoli utilizzati per il volo.
  5. Ali: Le due grandi strutture appiattite situate sul torace della farfalla, utilizzate per il volo.
  6. Addome: L’ultimo segmento del corpo della farfalla, che contiene gli organi digestivi e riproduttivi.
  7. Zampe: Le tre paia di zampe situate sul torace della farfalla, utilizzate per camminare e aggrapparsi.

Pupa

  1. Crisalide: Il rivestimento esterno duro della pupa, che protegge la farfalla che si sta sviluppando al suo interno.
  2. Testa: l’estremità anteriore della pupa, che formerà la testa della farfalla adulta.
  3. Torace: la sezione centrale della pupa, che formerà il torace della farfalla adulta.
  4. Addome: L’estremità posteriore della pupa, che formerà l’addome della farfalla adulta.
  5. Spiracoli: Le piccole aperture sui lati della pupa, attraverso le quali la pupa respira.
  6. Cremaster: Piccola struttura appuntita situata nella parte inferiore della pupa, che serve a fissare la pupa a una superficie durante la metamorfosi.

Bruco

  1. Testa: l’estremità anteriore del bruco, che contiene l’apparato boccale e gli occhi.
  2. Torace: la sezione centrale del bruco, che contiene i muscoli utilizzati per il movimento.
  3. Addome: L’estremità posteriore del bruco, che contiene gli organi digestivi e riproduttivi.
  4. Proleghe: Piccole strutture carnose, simili a zampe, situate sull’addome del bruco, utilizzate per afferrare e trattenere le superfici. 5. Zampe vere: Le tre paia di zampe vere situate sul torace del bruco, utilizzate per camminare e muoversi.
  5. Setae: Piccole strutture simili a peli che si trovano su tutto il corpo del bruco e che servono a percepire il tatto e a fornire protezione.
  6. Spinneret: Piccolo organo di filatura situato all’estremità posteriore del bruco, utilizzato per produrre seta.
  7. Corna: Alcuni bruchi hanno piccole strutture sporgenti sulla testa o sul torace, chiamate corna, che vengono utilizzate per difesa o per l’accoppiamento.

Uovo

  1. Corion: Il guscio esterno duro e protettivo dell’uovo.
  2. Cella d’aria: Una piccola sacca d’aria situata nella parte superiore dell’uovo, che si forma quando l’uovo si raffredda e si contrae.
  3. Tuorlo: Il materiale giallo, ricco di sostanze nutritive, situato al centro dell’uovo, che nutrirà l’embrione in via di sviluppo.
  4. Albumina: il liquido chiaro e ricco di proteine che circonda il tuorlo e che fornisce ulteriore nutrimento all’embrione in via di sviluppo.
  5. Disco germinale: La piccola macchia bianca situata sul tuorlo, che indica la posizione dell’embrione in via di sviluppo.
  6. Micropilo: Una piccola apertura sulla superficie dell’ovulo, che permette agli spermatozoi di entrare nell’ovulo durante la fecondazione.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *